La mostra Sneakers Unboxed. From Studio to Street apre il 18 maggio al Design Museum di Londra

[In cover: immagine dal sito del Design Museum]

Cosa c’è di più universale e popolare di un paio di sneaker, calzature nogender, senza stagione e trasversali a tutte le generazioni? Oggetto del desiderio per molti, da collezione per pochi, e terreno di sperimentazione per brand storici e stilisti della moda, la sneaker trova la sua consacrazione nella mostra Sneakers Unboxed: from Studio to Street, che apre il 18 maggio al Design Museum di Londra.

In scena modelli originali e performanti, disegnati per specifiche attività sportive, accompagnati anche dalle tecnologie più innovative come il robot  per il concept Futurecraft.Strung di Adidas, o dai materiali più avanzati come quelli biologici sviluppati dal Mit Design Lab and Biorealize per Puma. Sotto i riflettori i modelli iconici nati da illustri collaborazioni, da Michael Jordan e Run-DMC a Supreme e Kayne West o le scarpe sostenibili di Stella McCartney, Helen Kirkum e Alex Taylor, ma anche le rivisitazioni fatte da Balenciaga, Comme des Garcons e Y3, solo per citarne alcune.  La mostra è un tuffo nel mondo delle sneaker, suddivise nelle due sezioni Style e Performance, con oltre 200 modelli espressione di vari influenti gruppi inclusi i West Coasts Skaters, i Casuals, I Grime e i Bubbleheads in Cape Town.