Le radici affondano nelle linee e nelle tecnologie utilizzate nelle scarpe da lavoro. Niente di strano: dopotutto è in questo settore che Pezzol 1951 è uno dei leader mondiali indiscussi, da quando negli anni ‘50 l’azienda di Barletta cominciò a produrre calzature pensate per essere utilizzate sulle piattaforme petrolifere.

Da qualche stagione, però, l’azienda ha deciso di portare le sue tecnologie — su tutte l’iniezione diretta della suola alla tomaia, che significa niente collanti, massima resistenza, flessibilità e leggerezza — anche su collezioni d’ispirazione “urban”.

Per la prossima primavera-estate, che verrà presentata a giugno, a Firenze, durante la 90a edizione di Pitti Uomo, sono cinque le linee proposte: la Reporter, basica e classica, la Archivio ‘62, ispirata all’archivio storico dell’azienda, la Royal Navy, che riprende lo stile delle calzature usate dagli ufficiali della marina in libera uscita, la Techno Classic, che rivede un classico stile british in chiave tecnologica, e la Cut-Resistant, in nylon tecnico ad altissima resistenza.

Pezzol 1951 PE 2017 - Royal Navy

Pezzol 1951 PE 2017 – Royal Navy

Pezzol 1951 PE 2017 - Archivio '62

Pezzol 1951 PE 2017 – Archivio ’62