Con il via libera da parte del Governo alle fiere in presenza a partire dal 15 giugno, Milano Moda Uomo si appresta a tornare alla semi normalità con eventi anche in presenza dal 18 al 22 giugno. Naturalmente il format comprenderà ancora appuntamenti digitali confermando la formula collaudata durante la pandemia.

Fiera fisica anche per Pitti Immagine che ha comunicato le date dei saloni uomo e bimbo dal 30 giugno al 2 luglio alla Fortezza da Basso di Firenze. La novità riguarda lo svolgimento in contemporanea di Pitti Uomo e Pitti Bimbo nella stessa location e la riduzione della fiera da quattro a tre giorni. Anche in questo caso, spiegano i vertici di Pitti Immagine, “l’intero ciclo estivo sarà caratterizzato da una forte integrazione tra il formato fisico e quello digitale della piattaforma Pitti Connect, cercando di sfruttare tutte le possibilità di ampiezza e profondità del servizio che essi offrono insieme”. Naturalmente sia a Milano che a Firenze saranno rispettati tutti i protocolli e le norme di sicurezza previste e imposte dal Governo.

Sceglie invece un format all’80% digitale l’edizione WSM di White dal 19 al 21 giugno a Milano. Il focus sarà sempre sulla moda sostenibile e sul concetto di artigianato evoluto. La formula mista vede il coinvolgimento di alcuni spazi e store multibrand in cui saranno presentati brand sostenibili e artigiani di nuova generazione. Attraverso alcuni workshop i creativi faranno vedere dal vivo o in streaming dagli atelier le loro tecniche produttive. WHITE inoltre supporta in modo concreto le nuove generazioni di creativi con un progetto in collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana, attivando una donazione al Camera Moda Fashion Trust e promuovendo 5 designer italiani ed internazionali tramite un evento dedicato negli spazi di 10 Corso Como Tazzoli, che resterà aperto durante i giorni della Fashion Week Uomo.