Pitti Bimbo, dal 16 al 18 gennaio a Firenze, festeggia la 90esima edizione portando sotto i riflettori la moda per l’autunno-inverno 2020/21, ma anche il lifestyle, nell’area Fancy Room, e l’oggettistica e, naturalmente i brand di calzature, che sono sempre numerosi.
Un Salone poliedrico, dunque, animato come sempre dalle sfilate in fiera di Kidzfizz, Apartment e Children’s Fashion from Spain, (Monnalisa sfila alla Stazione Leopolda), e da eventi speciali, come “65 Benetton Street” che sfila il mondo creato da Jean-Charles de Castelbajac per bambini che amano lo street style e la street art indossando capi mimetici, a stelle, a righe o con i graffiti di Keith Haring.
Fra le mostre, Playground del fotografo James Mollison presenta una serie di scatti di campi da gioco del mondo che catturano le dinamiche di gioco dei bambini durante l’intervallo scolastico. Il Concept Store del Futuro è uno spazio a misura di consumatori 4.0, curato dalla piattaforma di co-progettazione The Playful Living e Cilab (laboratorio di ricerca del dipartimento di design del Politecnico di Milano), che illustra le trasformazioni tecnologiche e dei servizi con cui i retailer devono confrontarsi.