Sarebbe troppo lungo elencarle tutte e 27, ma fra loro ci sono anche top come Stella Tennant e Milla Jovovich.

Tutte insieme con la regia di Steven Meisel che le ritrae sullo sfondo di molteplici ambienti artificiali per esprimere i temi della collezione invernale che si fonda sull’attuale bricolage culturale in cui tutti i codici e gli stili si mescolano fra loro.

Stampe, losanghe, lamé, magie pesanti, nylon, pelle, velluto, scarponcini e sandali evidenziano l’eclettismo della collezione che si adatta a più donne, ognuna con una propria personalità e storia. Ogni donna è un agglomerato di simboli che trovano paralleli nei cliché allo stesso tempo restrittivi e liberatori del guardaroba femminile: l’abito, il corsetto, la giarrettiera, il tacco alto.

Vestendosi ogni mattina, la donna ricompone un esclusivo collage della sua vita.