Connessione con i buyer di tutto il mondo e promozione delle collezioni anche oltre la fiera fisica: le aziende spiegano perché hanno scelto la piattaforma digitale

Le aziende guardano al futuro e scelgono il percorso digitale per rafforzare il contatto con i buyer anche dopo gli incontri fisici al Micam. Se la fiera, infatti, è ritenuta una vetrina imprescindibile per presentare le collezioni e discutere del prodotto, la piattaforma digitale creata da MICAM è una opportunità per interagire con i buyer di tutto il mondo nel momento in cui è per loro impossibile raggiungere Milano o, in qualsiasi caso, per proseguire i contatti e gli ordini anche dopo la fiera.

Ecco alcuni pareri di imprenditori che hanno raccolto la sfida, consapevoli che questa sia solo uno step di una strategia digitale integrata:

  1. La fiera fisica, il MICAM, viene affiancato dalla piattaforma MICAM Milano Digital Show: quali sono secondo voi i vantaggi di questa evoluzione digitale della fiera ?
  2. Come pensate di migliorare come azienda il vostro percorso digitale, oltre alla presenza sulla piattaforma MICAM Milano Digital Show?

Giancarlo e Sebastiano Davide – ARTIGIANINO

  1. Quest’anno abbiamo aderito a Micam digital e con questa iniziativa ci stiamo iniziando a preparare ad un nuovo mondo. Si potrebbe pensare che la situazione attuale, in Italia e nel resto del mondo, possa essere un limite. E invece no. Ci siamo resi conto che è l’inizio di qualcosa di nuovo. Fare una fiera digitale, quindi dare la possibilità di esserci anche a chi non può essere presente, ci permette di abbracciare e presentare i nostri prodotti a un mondo ancora più vasto.

  1. Innanzitutto rendendo più smart la produzione facilitando passaggi e sviluppi di produzione. Siamo un’azienda legata alle tradizioni ma che allo stesso tempo mira ad una visione futura sempre più innovativa. Rendere poi, più digital l’interazione con i mercati, i rappresentanti e potenziali clienti. Cercare di interagire sempre di più con chi è parte integrante del mondo made in Italy, di chi crede nella valorizzazione dell’artigianato ma soprattutto nella produzione di qualità.

Sara Galli – CALZATURIFICIO BRUNATE

  1. Il vantaggio immediato in questo momento è indubbiamente la possibilità (l’unica) di raggiungere la propria clientela nel mondo e mostrare la nuova collezione per un eventuale ordine. Ulteriori vantaggi potrebbero essere l’acquisizione di nuovi clienti e la promozione del proprio prodotto per un periodo di tempo più lungo rispetto ai tradizionali 4 giorni di fiera.
  2. Dalla nostra presenza sulla piattaforma MICAM Milano Digital Show, vorremmo imparare a raccogliere gli ordini digitalmente e attivare un collegamento “digitale” diretto tra commerciale e produzione.

Riccardo Achilli – CALZATURIFICIO MARCOS

  1. I vantaggi sono chiaramente relativi alla possibilità di raggiungere virtualmente tutti quei buyers che, dato il periodo, non riescono ad essere fisicamente presenti a Milano. E’ questo un segnale di estrema dedizione al cliente che può effettuare i suoi ordinativi risparmiando investimenti e tempi.
  2. Al giorno d’oggi ogni azienda è necessariamente chiamata ad implementare una strategia digitale integrata: il MICAM Milano Digital Show può rappresentare una importante vetrina B2B che si somma ad altre iniziative aziendali di comunicazione web nel campo, ad esempio, dei social.

Ester Napoleoni – CALZATURIFICIO NAPOLEONI

  1. Essendo una piccola azienda siamo sempre stati abituati a concepire la fiera fisica, e quindi il MICAM, come un luogo di incontro con i clienti, dove prenderci un caffè insieme. Siamo quindi presenti anche all’edizione di settembre, perché riteniamo sia una vetrina irrinunciabile, anche se questa edizione sarà inevitabilmente sottotono. Il periodo del lockdown ci ha spaventati e spinto ad accettare la sfida digitale. Ed è toccato a noi, figli del titolare, intraprendere questo nuovo percorso, che è sicuramente diverso dal passato, ma appassionante. Per questo motivo abbiamo aderito alla piattaforma MICAM Milano Digital Show, una iniziativa che speriamo sia profittevole, oltre che interessante. Ci rendiamo conto che se il MICAM rimane una vetrina, le vendite d’ora in poi si potranno fare altrove, con modalità diverse.
  2. Ci rendiamo conto che questo sia solo un passo verso un percorso digitale più completo e quindi abbiamo rifatto il sito, pensato a una nuova campagna, per arrivare anche alla virtual showroom per presentare le collezioni. Questo processo di digitalizzazione si è concretizzato anche grazie all’impegno e all’entusiasmo dei nostri collaboratori, che hanno tirato fuori risorse inaspettate creando le condizioni per la realizzazione di questi nuovi strumenti digitali. Ora stiamo contattando i nostri clienti, del passato e attuali, per informarli che se non potessero venire al MICAM, possono visitare la piattaforma MICAM realizzata con NuOrder, ma anche la nostra showroom virtuale. Io sono fiduciosa: siamo italiani, abituati a non mollare mai e quindi ce la faremo!

Andrea Artioli – CALZATURIFICIO STAR

  1. Sono vantaggi legati alla difficoltà di partecipazione fisica in questo periodo di pandemia, che obbliga a sottostare a regole per varcare il confine italiano e raggiungere il MICAM. L’ambito digitale supera questi problemi e consente al compratore la presenza virtuale per visionare le ultime novità e mantenere i rapporti commerciali con i brand che ne prendono parte.

  1. Attraverso i canali di vendita digitali come il nostro e-shop monomarca artiolimilano.com, i marketplaces multimarca internazionali, i canali social, con un continuo aggiornamento e una capillare presenza nel mondo intero per raggiungere il consumatore virtualmente.

Mariagrazia Del Vento – CALZATURIFICIO VOLTAN

  1. Già da questa edizione, oltre alla consolidata presenza in fiera, abbiamo deciso di abbracciare il progetto della piattaforma digitale di MICAM Milano Digital Show: sicuramente il primo vantaggio sarà quello di poter raggiungere clienti e buyers che non saranno presenti fisicamente all’evento, ma in seconda battuta cercheremo di valutare le funzioni della piattaforma come CRM per il nostro apparato commerciale.
  1. Digitalizzando maggiormente la prototipia con l’ausilio di strumenti sempre più all’avanguardia come possono essere ad esempio le stampanti 3D di nuova generazione, riducendo costi e tempi di realizzazione, affiancandoci inoltre a nuovi partner e realtà che come noi stanno cominciando od hanno già iniziato ad abbracciare tale filosofia.

Salina Ferretti – FALC

  1. La fiera digitale specie in questo momento storico ci permette di raggiungere anche tutti quei clienti che non verranno all’evento fisico e questo per un periodo ben più lungo dei quattro giorni di fiera.

  1. Come azienda ci stiamo già organizzando con una nostra piattaforma digitale destinata ai nostri clienti wholesale.

Sara Cuccù – LORIBLU’

  1. Lo sviluppo di nuove piattaforme digitali è una risposta concreta per essere vicini in ogni momento ai buyer in questo periodo di distanziamento fisico. Non può certamente essere una alternativa alle fiere, ma certamente permette al cliente e al compratore di poter vedere in ogni momento la collezione ed in qualsiasi luogo. Può anche essere uno strumento di consultazione continuo e più frequente nel tempo, in questo senso sarà importante rendere fruibili e dinamici i contenuti con foto, video e news sempre aggiornate.

  1. La nostra azienda è da sempre attenta alla ricerca e all’innovazione, possiamo dire di essere stati tra i primi nel mercato a lanciare uno store online con vendite worldwide, già oltre 11 anni fa. Avendo una distribuzione wholesale in tutti i contenuti, la nostra vision è sempre stata digital oriented, dunque questo approccio che a causa del Covid si è accelerato in realtà ci aveva visto già molto attivi.

Giovanna Ceolini – PARABIAGO COLLEZIONI

  1. Questo è sicuramente il vantaggio più grande per dare slancio alla digitalizzazione a quelle aziende che prima non lo hanno mai, per scelta o per obbligo, potuto fare. Con la situazione attuale pensare di fare una fiera solo “fisica” sarebbe stato impensabile, l’apporto di MICAM Milano Digital Show è fondamentale per tutti, clienti e organizzatori .

  1. Sicuramente anche solo la necessità di video conferenze ha comportato un implementazione della rete internet aziendale, e ci ha “costretti” ad un lavoro più meticoloso di fotografie e content creating che utilizzeremo sui nostri canali social e per dare ulteriore modo ai nostri clienti di vedere i prodotti in diverse combinazioni materiali e colore e immagini di prodotto indossate.