Pantofola d’Oro reinterpreta un modello storico. Nasce la sneakerball

[In cover: Un modello unisex della sneakerball]

Un’azienda che nasce da una bottega di calzolaio ad Ascoli Piceno nel 1886, e negli anni Cinquanta conquista il mondo del calcio, ha una buona dose di heritage da cui pescare modelli e ispirazione per nuovi prodotti. Così si sviluppa l’idea della Sneakerball, che prende spunto da uno scarponcino da calcio eseguito a mano dal fondatore dell’azienda Emidio Lazzarini. Ecco quindi una calzatura con la linguetta rivoltata, tipica delle scarpe da calcio degli anni Ottanta, la tomaia in materiali che vanno dal suede al nylon fino a quelli sostenibili di nuova generazione, la suola Vibram in mescola Vi-lite con design 3D delle alette ispirate all’outdoor. La costruzione utilizzata è la tecnica Strobel che conferisce un aspetto destrutturato e assicura il comfort e la leggerezza.   Una calzatura, dunque, che va oltre il concetto di sneaker, per diventare perfetta per l’outdoor, a metà strada fra caratteristiche tecniche e stile.