Fra tradizione e innovazione, la collezione è prodotta nella Riviera del Brenta

Di origine angolana, ma cittadina del mondo, Susanna Traça mette le radici stilistiche e produttive in Italia, scegliendo come partner per le sue collezioni il calzaturificio veneto Voltan.

Il risultato è una linea cosmopolita che mixa gli spunti etnici con il gusto italiano e si riflette in calzature contemporanee e minimal. Così, per la Primavera/Estate 2017 il tema carioca di matrice brasiliana si stempera nelle stampe delle palme e nelle piume effetto rafia, mentre le conchiglie rimandano a suggestioni masai.

Fra le novità anche i tacchi laccati alti e sottili che si affiancano ai modelli  con le suole espadrilla e le tomaie intrecciate

La mia passione viene dalla mia famiglia, mia mamma colleziona calzature e ama fare ricerca

La passione di Susana, che ha vinto il concorso Who is on Next? Dubai, viene da lontano: “Dalla mia famiglia –spiega – perché mia mamma colleziona calzature e lei stessa ama fare ricerca. L’Angola è un paese dalla cultura occidentale e dal gusto raffinato, che io ho respirato fin da bambina e affinato quando ho iniziato a fare la modella in giro per l’Europa”.

La stilista è stata anche ospite della prima edizione dell’evento Ville&Shoes, organizzato lo scorso giugno presso Villa Foscarini Rossi sulla Riviera del Brenta e patrocinato da Acrib e Politecnico Calzaturiero per mettere in contatto imprenditori e società di servizi in un contesto animato da happening, musica e coreografie.

VEDI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA