La stilista australiana produce in Italia le sue calzature

Il debutto ufficiale avviene con la collezione autunno-inverno 2020/21, ma Lana Volkov ha iniziato il suo percorso di stilista in Australia nel 2012, quando cominciò a realizzare a mano stravaganti calzature per alcune clienti e poi per accompagnare le sfilate. Ma la sua passione ha origini ben più lontane, quando da bambina prendeva le scarpe della mamma per tagliarle e riprogettarle. Terminato il liceo, Lana ha frequentato un corso di design industriale alla Swinburne University e in seguito alla RMIT University un corso di Calzature e Design su Misura. Dopo una seria ricerca all’estero di partner produttivi, è arrivata in Italia dove ha trovato terreno fertile per sviluppare la sua creatività.

La collezione per il prossimo inverno si chiama Rebirth, come la rinascita che simboleggia la vita, la crescita e la libertà. Forme classiche ma femminili, come le décolleté e gli stivaletti, ma decorate da nappine che creano movimento ad ogni passo, vernici e pellami stampati o intrecciati: ogni scelta nasce dallo studio degli stili di vita e della personalità delle donne contemporanee.

 

VEDI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA