Le tonalità calde della terra o più tenui del sabbia e corda sono unisex e intramontabili nelle calzature

[In cover: sfilate Alberta Ferretti e Ermenegildo Zegna, calzature di Jimmy Choo e Gallucci p/e 2021]

Nude, beige, panna, sabbia e corda, fino alla tonalità più scura del cuoio e del tabacco sono colori neutri che ricordano le nuances della terra, dal deserto alla spiaggia. Perfetti per la primavera-estate e soprattutto per il total look che avvolge in un caldo abbraccio cocoon. Per prendersi una pausa dai colori forti e vitaminici che hanno preso il sopravvento in questa stagione, il neutro non esce mai di moda, è un classico per capi leggeri in lino, cotone e canapa che danno sollievo ai primi caldi. Ma è anche un colore unisex, sfoggiato negli anni Trenta da Marlene Dietrich, musa del look androgino che amava i completi giacca e pantalone dal taglio maschile, anche nel colore beige.

Le calzature dai toni neutri non mancano mai sulle passerelle e nelle collezioni di stilisti e produttori perché sono facilmente abbinabili con effetti tone sur tone oppure per smorzare i colori più forti.

Neutro al femminile

Le tonalità più chiare sono declinate in tanti modelli sia eleganti sia street che vanno dalla décolleté ai sandali a tacco alto, ma non risparmiano mocassini e espadrilla.

Neutro al maschile

Beige e sabbia più o meno intensi, ma anche tabacco e cammello per i mocassini e le sneaker in materiali grezzi. L’apoteosi è la desert boot, che proprio nei toni del deserto è diventata famosa.