Sergio Rossi rende omaggio al suo fondatore con 10 modelli storici

E’ una storia d’amore per le scarpe quella raccontata attraverso il progetto “Grazie Sergio”, la stessa che ogni donna vive con le proprie calzature, l’accessorio che da sempre suscita una passione incondizionata. Perché una scarpa può essere anche per sempre, durare nel tempo, se frutto di un uomo creativo e visionario, come è stato l’imprenditore Sergio Rossi, scomparso nell’aprile di quest’anno, che ha sempre creato modelli precorrendo il futuro.

E’ infatti dalla riedizione di 10 calzature dal 1969 al 2003 che l’attuale ceo Riccardo Sciutto è partito per presentare una serie limitata, che valorizza l’archivio dell’azienda.

Grazie Sergio – spiega Sciutto – è un progetto di cuore ed emozioni ispirato all’ideatore del sogno che viviamo ogni giorno. Ho sempre nutrito un grande rispetto per il Signor Sergio Rossi, e ho sentito da subito la responsabilità di guidare il brand nel rispetto dei suoi valori, scegliendo di ricostruire personalmente l’archivio fin dal mio arrivo in azienda”.

Ecco quindi la pump in nappa con tacco geometrico del 1969, o il sandalo cage in camoscio con accessori argento del 1998, oppure lo stivale in mesh platino con accessori shiny del 2000, tutti modelli raffinati e senza tempo che rivivono attraverso le mani sapienti delle maestranze della fabbrica di San Mauro Pascoli.