Calzature total white o con un discreto dettaglio colorato. Basta scegliere fra pump, mule, mocassini e sneaker

[In cover: Loriblu SS2020]

Nella simbologia dei colori il bianco è l’unico che comprende tutti i colori dello spettro luminoso (vedi l’articolo “I colori dell’arcobaleno“). Il Bianco simboleggia il principio della fase vitale, la speranza per il futuro e la voglia di cambiamento.

Perfetto, dunque, per diventare il portavoce della nuova rinascita dopo un periodo di allontanamento dal mondo reale e il rifugio nel virtuale.

Non a caso, anche Vogue Italia ha dedicato al bianco, per la prima volta nella storia, sua e dell’editoria, la cover del numero di aprile, senza immagini e strilli, sottintendendo che per tutti inizierà una fase da ripensare e riscrivere ex novo. Il bianco è luce, purezza, chiarezza mentale e desiderio di semplicità.

Forse inconsciamente, oppure in virtù della capacità della moda di captare in anticipo anche i minimi segnali di cambiamento nella società, il bianco è presente in modo quasi ossessivo nelle collezioni di questa primavera/estate. E le calzature si adeguano.

Una volta superato il pregiudizio che le scarpe bianche con il tacco fanno troppo “cerimonia”, è il momento di concedersi un paio total white senza badare all’altezza del tacco, che può essere medio e solido, oppure alto e sottile. E se il tutto bianco è troppo, ci sono tanti modelli con un dettaglio colorato, fosse anche solo il logo a contrasto. La scelta non manca fra pump, sandali, ciabattine, mocassini e, ovviamente sneaker, sia in versione chunky sia con suola a cassetta.