I trend scimmiottano l’adulto, ma la costruzione e l’attenzione al comfort sono mirati alle esigenze dei piedi in crescita

[In cover: la collezione AI 22/23 Dolce&Gabbana a Pitti Bimbo]

Dai primi passi ai teen, le calzature da bambino sono una fucina di idee, un concentrato di comfort, un manifesto di competenze manifatturiere tipiche del made in Italy. E’ ormai confermato il trend del Mini-Me, ossia ispirazioni e riproduzioni in miniatura dei modelli per l’adulto, ma la costruzione, la morbidezza dei materiali, i sottopiedi anatomici, la cura dei dettagli, sono a misura di bambino, per assecondare il piede in crescita. Il comfort è il requisito numero uno, indipendentemente dal tipo di modello classico o sportivo. La moda bimbi è sempre più orientata all’abbigliamento street e active e di conseguenza le calzature si adeguano con modelli urban. Scarponcini, stivaletti e sneaker sono al top per il prossimo autunno-inverno 22/23, come si è visto dalle collezioni presentate a Pitti Bimbo dello scorso gennaio. Nel guardaroba non possono mancare pedule da montagna in miniatura, biker e beatle che per le bambine si ingentiliscono con applicazioni e dettagli, sneaker con tomaia in più materiali e colori e fondi sia chunky sia a cassetta. Profili di eco pelliccia, pellami dagli effetti materici e tridimensionali, colori vivaci sono gli highlights delle nuove scarpine. A questi si aggiunge la ricerca sempre più attenta a materiali eco-friendly per la tomaia, suole in gomma riciclata, pellami sostenibili. Perché l’attitudine green è di gran moda anche per i bambini!