Il brand Simone Castelletti: una bella storia di famiglia e di possibilità offerte dai social network

Un solo nome — Simone Castelletti — che in realtà cela il lavoro corale di tre fratelli marchigiani e racconta la bella storia di come, anche in un mercato affollato come quello delle calzature, l’eccellenza riesca ancora ad emergere grazie alla buona volontà, all’attitudine imprenditoriale, e all’aiuto dei nuovi mezzi di comunicazione.

Il marchio, nato dall’idea di Simone, Alessandro e Marianna Castelletti, esordisce infatti nel 2015 su Facebook con il sandalo Grace, realizzato in pelle intrecciata e rivelatosi subito un successo, sia di “like” che di vendite, diventando quel che si usa chiamare un “instant classic”.

Nati in una famiglia di industriali della moda — i Castelletti hanno lavorato nel settore denim fin dagli anni ’60 e negli anni ’70 fondarono la Italiana Manifatture s.p.a., conosciuta in tutto il mondo grazie al marchio Pooh Jeans — i tre fratelli sono cresciuti tra tessuti, stilisti e campagne di comunicazione all’avanguardia (in molti ricordano ancora le pubblicità di Pooh Jeans, con due modelli nudi coperti dalla foglia di fico simbolo del brand).

La decisione di produrre scarpe arriva sia grazie alla grande tradizione calzaturiera marchigiana sia per via di uno stage che Simone Castelletti, dopo una laurea in Economia e Commercio, un diploma al Polimoda e un master alla Marangoni, ha svolto a fianco di Diego Dolcini, all’epoca direttore creativo della linea calzature di Gucci.

Due anni dopo l’esordio, Simone Castelletti è un piccolo brand che ha una propria identità forte e riconoscibile, scelto da celebrities come Emma Marrone, Alessandra Borgia, Manila Nazzaro e Anna Falchi.

La produzione è di circa 1000 paia a stagione, realizzate a mano da artigiani di San Benedetto del Tronto.
Designer e direttore stile è Simone, mentre il fratello Alessandro è consulente di stile e si occupa della parte commerciale e la sorella Marianna è responsabile della produzione.

VEDI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA