Intervista a Gianluca Pietrini

Il primo negozio inaugurato negli anni ’90 in Toscana, a cui è seguita un lunghissima serie di aperture in tutta Italia, fino a farne una della catene di grande distribuzione più importanti del nostro paese nel settore delle calzature, con decine di punti vendita da Milano a Napoli e un vasto assortimento di marchi, Scarpamondo è un’azienda che affonda le sue radici nel distretto calzaturiero marchigiano dove, oltre 60 anni fa, ha iniziato a muovere i primi passi il Gruppo Pietrini.

Orientato principalmente su prodotti di fascia media, Scarpamondo è oggi uno dei punti di riferimento per le famiglie italiane.
«Il nostro target principale è la famiglia», spiega Gianluca Pietrini, socio del gruppo. «Il nostro prodotto non è troppo legato alla moda ed ha un prezzo molto commerciale. La nostra azienda ha una lunga storia pertanto conosciamo bene il mercato, che oggi è molto attento al prezzo ed esigente dal punto di vista della qualità».

Perché è ancora importante portare il Made in Italy sullo scaffale, al consumatore finale?

«Il consumatore italiano è sicuramente evoluto. Tra i consumatori europei è quello che ha maggiore sensibilità per via della lunga storia calzaturiera del nostro paese: conosce bene il prodotto e riconosce nel Made in Italy un plus in termini di qualità e di design.
Operare in tale contesto non è affatto semplice, le fonti produttive sono sempre meno ed i distretti calzaturieri hanno vissuto momenti di grande cambiamento. Il nostro impegno è quello di sostenere i produttori italiani basando una parte importante della nostra offerta nel Made in Italy».

Nel mondo della moda, le calzature risentono meno delle oscillazioni del mercato rispetto ad altri settori del fashion. Dovendole sostituire con maggiore frequenza, i volumi di produzione e consumo sono più stabili

Come si fa a reinventare, in un mondo molto competitivo com’è quello attuale, un negozio di calzature?

«Noi siamo concentrati per circa l’80% sulla calzatura ma abbiamo anche altri prodotti strettamente legati a questo mondo. Come ad esempio la pelletteria con borse, accessori di piccola pelletteria ed articoli per il viaggio. Inoltre con una selezionata offerta di abbigliamento sportivo e casual vogliamo valorizzare e completare le collezioni delle calzature ed offrire un total look di tendenza».

Un altro fattore su cui puntate molto?

«Il servizio! Per noi è fondamentale offrire al nostro cliente un servizio qualificato, sia in termini di accoglienza che di supporto nella scelta d’acquisto. In ultimo, ma non meno importante, il servizio inteso come disponibilità di modelli e di taglie con la maggiore profondità possibile».