Formale, ma rivisto e corretto, e sportswear meno aggressivo sono le indicazioni della fashion week uomo per l’a-i 2019/20.

[In cover: Celine, Valentino e Marcelo Burlon County of Milan]

Capi meno strizzati, all’apparenza con una taglia in più, e scarpe dalle forme e suole importanti che sembrano essere di un numero più grande.
Se il segnale uscito dalle fashion week uomo (ormai sempre più donna) per l’autunno-inverno 2019/20 è che nel guardaroba maschile dovrebbe esserci sempre più spazio per il completo giacca-pantaloni, sul fronte delle calzature la gara è ancora fra la sneaker e la scarpa da hiking, o meglio fra l’ibridazione delle due tipologie, anche se sono sempre più forti le voci che sta per finire l’era della ginnica a tutti i costi e con ogni tipo di abbigliamento.

Vero è che la sneaker è ancora ben presente nelle collezioni e nelle sfilate, anche se avanza la scarpa formale o, più precisamente, la nuova versione del classico, che anche in questo caso vede fondersi le tomaie della tradizione con suole più massicce e importanti. Ibridazione, dunque, sembra essere la parola d’ordine per il prossimo inverno, come si può vedere dalle calzature presentate a Pitti Uomo e alla fashion week di Milano e Parigi.

Classico con twist

Sono tutti quei modelli della tradizione – derby, stringate, brogue, mocassini, chelsea boot – che sono rivisti dall’uso di contrasti materici e dalle suole più pesanti, ad esempio i fondi roccia, che si sostituiscono spesso a quelli in cuoio. Il classico però inneggia anche a forme più leggere, sottolineate da pellami spazzolati a mano, che conferiscono alle tomaie sfumature calde e vissute.

Sneaker H24

Tecnica all’apparenza, ma urban nella sostanza. La sneaker da portare in ogni occasione e, quindi, anche con il completo è versatile e può apparire più formale se in pelle monocolre con suola da running , oppure più sportiva se realizzata in un mix di colori e materiali tecnici e naturali. La più nuova è la hiking-sneaker, cioè la contaminazione fra la suola running e la tomaia della pedula da montagna.

Outdoor da città

Più che una tendenza è uno stile di vita che ha contaminato abbigliamento e calzature. Continua anche per il prossimo inverno lo stile outdoor che vede ancora protagonisti stivaletti e pedule da montagna con tomaie in pellami ingrassati, fondi carrarmato, forme stondate e lacci spesso a contrasto.