Rea è un giovane brand di calzature per il matrimonio e la cerimonia.

Non solo décolleté e sandali per il matrimonio.
Chi vuole un pizzico di trasgressione può scegliere fra le proposte del marchio Rea, creato nel 2016 da Clara Bianchini e Giulia Requedaz.
Ecco dunque i sabot in velluto e visone, gli stivali ricamati a mano che richiamano gli arredi di antichi palazzi con tanti bottoncini ricoperti, le mule e i sabot a tacco basso, oppure la classica décolleté bianca in seta, ma  arricchita da piume di struzzo.

 

La scelta del nome si rifà a Rea Silvia, madre di Romolo e Remo e simbolo di italianità, come la produzione delle calzature interamente realizzata a San Mauro Pascoli e Porto Sant’Elpidio. Fondamentale per le due designer è la ricerca dei tessuti e dei materiali, tutti di alta qualità, addirittura di lontana tradizione come le passamanerie dell’Antica Fabbrica Passamanerie Massia Vittorio 1843, azienda-museo dove gli utensili storici dialogano con i telai meccanici.

VEDI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA