Il mocassino Brera dei Fratelli Rossetti, nato nel 1968, compie 50 anni e per l’occasione a Pitti Uomo è stato rivisitato e proposto in tante varianti, mantenendo però sempre il fiocchetto che l’ha reso riconoscibile.

La calzatura deve il suo nome allo storico quartiere degli artisti di Milano; era quindi inevitabile che le nuove interpretazioni del mocassino venissero affidate agli allievi di NABA, Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano.

Fra le divagazioni sul tema Brera spiccano le versioni con la lavorazione special flex che garantisce morbidezza e flessibilità, il fiocchetto fantasia, lo sperone flessibile dal sapore orientale, che permette di indossare la scarpa come una moderna slipper. Interessante anche la proposta con gli intrecci pitone che giocano su cromie  diverse, e la variante espadrilla con fondo in corda sulla tomaia in pelle da scegliere fra il marine, l’ebano o il bianco.