Milano Moda Uomo (14/17 giugno) estende e amplifica il ruolo dell’Italia nel percorso della moda maschile che inizia a Firenze con Pitti.

A Milano 52 collezioni, di cui 25 sfilate, propongono abbigliamento e accessori per la p/e 2020. Fra griffe consolidate, ritorni  e new entry come le presentazioni di Fay, Rolf Ekroth&Terenit e Brett Johnson e le sfilate di Youser, David Catalan, Edithmarcel e Miguel Vieria, la manifestazione milanese è sempre più concentrata sull’unione di moda maschile e femminile, portando in passerella molte sfilate co-ed.
In apertura, la quinta edizione di Milano Moda Graduate, il progetto promosso da Camera Moda a supporto dei giovani delle scuole.
I finalisti selezionati presenteranno le loro collezioni a una giuria internazionale presieduta da Renzo Rosso. Anche YKK, partner di questa edizione, mette a disposizione un premio per il miglior outfit interamente dedicato agli accessori di chiusura. Fra gli eventi della fashion week, il CNMI Camera Club e la serata di chiusura della Fashion Week, la sera di lunedì 17, dopo la sfilata di Giorgio Armani che chiude il calendario.