Le scarpe da matrimonio di Sarah Flint

Sapeva fin da ragazzina che da grande avrebbe disegnato scarpe, e il sogno di aver un marchio tutto suo, per Sarah Flint, si è avverato anche prima del previsto. A neanche trent’anni, infatti, è già finita su tutte le più importanti riviste di moda a livello internazionale e tra le sue clienti ci sono attrici, modelle e celebrità come Cindy Crawford, Amal Clooney, Blake Lively, Alexa Chung, Jessica Alba, Scarlett Johannsen, Heidi Klum, Kate Hudson e la futura moglie del principe Harry, Meghan Markle.

Originaria del Massachusetts, Flint cominciò il suo viaggio nel mondo della moda fin da teenager, prima come commessa nell’unico negozio di abbigliamento di lusso della zona, poi come assistente buyer e infine come buyer, mentre contemporaneamente studiava fashion design alla Parsons di New York, prima di specializzarsi in accessori al Fashion Institute of Technology.

Ha studiato in Italia ed è lì che produce tutte le sue calzature

Dopo una stage da Proenza Schouler, Sarah Flint decise di affinare le sue conoscenze a volò in Italia, a Milano, per studiare alla Ars Sutoria School. Fu lì che, appena ventiduenne, iniziò a lavorare alla sua prima collezione e al marchio che porta il suo nome, lanciato nell’autunno del 2013 e subito segnalato dalle principali riviste di settore come uno dei brand da tenere d’occhio.

Di base a Ney York, il marchio produce interamente in Italia e ogni scarpa viene realizzata artigianalmente, con alcuni pezzi prodotti in edizione limitata, come quelli della nuova linea Bridal, presentata appena qualche settimana fa e pensata per le spose, con modelli con e senza tacco, in satin o in nappa e cristalli anch’essi prodotti a mano da un artigiano veneto.