Da Hugo Boss una capsule collection di calzature vegan a basso impatto ambientale

Simbolo di successo nelle Hawaii, noto per le sue proprietà diuretiche, digestive e anticellulite, protagonista di un cocktail come la Piña Colada, di secondi piatti dal sapore caraibico e di straordinari dessert, l’ananas ora è diventato anche la materia prima per delle sneaker.
Non tutto il frutto, soltanto le foglie, a partire dalle quali è stato sviluppato un nuovo materiale chiamato Piñatex®.

Frutto di oltre 7 anni di studi ed esperimenti da parte della ricercatrice spagnola Carmen Hijosa, il Piñatex® sta iniziando ad essere utilizzato per prodotti che vanno dall’abbigliamento agli accessori, dal design di interni alle calzature.

Tra queste ultime il marchio più importante è sicuramente Hugo Boss che, attento alle istanze vegan, ha scelto di usarlo per una capsule collection di sneaker prodotte in Italia, in edizione limitata e dall’impatto ambientale minimo.

Oltre alla tomaia realizzata in Piñatex® e colorata con tinte vegetali, infatti, le scarpe hanno una fodera interna in cotone e lino, stringhe in cotone biologico e suola in poliuretano termoplastico riciclato.