Vitale, vibrante, caldo, il “colore dell'anno” scelto da Pantone è perfetto anche sulle calzature

[In cover: Elisabetta Franchi]

Il corallo è una forma di vita eccezionale. Non soltanto perché assomiglia a una pianta e invece è un animale, ma anche perché sembra un organismo unico e invece è formato da un numero enorme di individui, che vivono in colonie, strettamente connesse le une alle altre e fortemente minacciate dallo sfruttamento dei mari e degli oceani e dai cambiamenti climatici.

Il paragone con le nostre società e con le catastrofi che gli sconvolgimenti ambientali potrebbero causare è evidente. E non è un caso che Pantone, la maggior autorità a livello mondiale nel campo della identificazione e della classificazione dei colori, abbia scelto il Living Coral come colore dell’anno per il 2019.

Fin dal 2000, da quando cioè l’azienda americana seleziona “il colore dell’anno”, la bussola che guida la scelta è il tentativo di incarnare lo spirito del tempo e, nello stesso momento, lanciare un messaggio di speranza.
Il corallo, organismo molto fragile e a serio rischio per via dell’inquinamento delle acque, rappresenta anche la vitalità del mondo marino. E non a caso la tonalità si chiama Living Coral.

Secondo Leatrice Eiseman, direttore esecutivo del Pantone Color Institute, il Living Coral è anche una tinta capace di unire i due mondi nei quali siamo immersi, quello naturale e quello digitale. È un colore vivo, caldo, che rimanda anche agli anni ’50 e ’60 e a una vita più semplice.

fonte: pantone.com

Capace di “umanizzare” ciò che è incorporeo, come le immagini sui social, il Living Coral è anche molto adattabile a livello di interior design e di moda, adattandosi a molteplici combinazioni e abbinandosi perfettamente a molte tonalità di pelle, come dimostra anche la galleria che segue, che abbiamo creato ispirati dal colore dell’anno.

«Il corallo ha la bellezza della rosa, il colore del sangue, il limpido del cristallo, il calore del fuoco», scrisse una volta Vittorio Giovanni Rossi, giornalista e scrittore genovese, oltre che uomo di mare. Sono tanti i tipi di corallo e ancora di più le sfumature che può assumere, dalle più pallide alle più accese, in base alla tipologia, alla zona, allo stadio di crescita. Allo stesso modo le calzature che abbiamo scelto, tutte differenti ma accomunate dal fatto di appartenere alla stesse “specie”, quella del Made in Italy.