Dalle sfilate e da MICAM Milano le calzature donna per la primavera-estate 2019.

Gli accessori sono stati ancora una volta protagonisti delle passerelle. Dalla testa ai piedi, poiché mai come in questa stagione si sono visti tanti cappelli  negli stessi tessuti degli abiti, come da Moschino, o scenografici come quelli di Antonio Marras, per passare dalle onnipresenti borse – hanno dominato quelle in vinile che contengono un’altra borsa– fino alle calzature, dal minimal all’iper-femminile, dal tacco alto al flat, dalle sneaker alle scarpette da ballo, leitmotiv anche della sfilata di Christian Dior.
Ancora una volta il vinile è protagonista nei dettagli o nell’intera tomaia, creando l’effetto nudo o giochi di see-through, mentre all’opposto i nastri-foulard che si annodano alla caviglia caratterizzano modelli creati per farsi notare.    

New Romantic & feminine

Trasparenze, tessuti impalpabili, pizzo e sangallo, balze e forme scivolate. E tanto bianco. Nelle calzature questa voglia di femminilità si esprime nei maxi fiori,  nelle ruches, nei fiocchi, nei tessuti-foulard da annodare alla caviglia, nei sandali a tacco alto e sottile o nei tacchi grossi ma tempestati da pietre o applicazioni. Anche le sneaker hanno ricami floreali.

Fluo & color mix

Colori neon – soprattutto il giallo e il verde – blend materici, accostamenti  di tonalità spesso stridenti negli abiti come nelle calzature. Per le scarpe black&white con interventi di colori acidi, fucsia e arancio insieme, materiali laminati cangianti. Ma è soprattutto nelle sneaker che il colore non ha confini e gli abbinamenti possono essere infiniti.

Zen & minimal

Tutto è semplificato e ridotto all’essenziale. Le forme sono semplici, le linee pulite. Dai sandali T-bar a quelli con un solo listino per contenere il piede, dalle ciabattine flat ai modelli con tacchi scultura dalle altezze medie, non ci sono decorazioni o orpelli a contaminare la semplicità della silhouette.

Foto credits di Pollini, Baldinini, Fragiacomo, Menghi, Dei Mille, Giovanni Fabiani, La Martina, Frankie Morello, Gianna Meliani, Racine Carré, John Richmond, Cesare Paciotti, Fratelli Rossetti, Alessandro dell’Acqua, Vic Matié e Fabi:©Gabriele Zanon.