Gli abiti e gli accessori del grande couturier al Victoria & Albert Museum

[In cover: Christian Dior Designer of Dreams exhibition Diorama section (c) ADRIEN DIRAND]

Dopo Parigi, la mostra Christian Dior: Designer of Dreams è arrivata a Londra dove rimarrà aperta al V&A Museum fino al 14 luglio.

Più di 500 oggetti e oltre 200 rare creazioni haute couture affiancati da accessori, bozzetti, illustrazioni, fotografie di mode, riviste e film, ripercorrono la storia della maison dal 1947 a oggi attraverso l’opera dei sei direttori creativi che lo hanno succeduto (fra cui anche Gianfranco Ferré), fino a Maria Grazia Chiuri, prima donna a capo della griffe francese. 

L’allestimento inglese comprende una sezione che esplora, per la prima volta, l’attrazione del designer per la cultura britannica. La mostra esalta anche le collaborazioni creative di Dior con i produttori britannici, tra cui Dents (guanti), Rayne (scarpe) Lyle & Scott (maglieria) e Mitchel Maer (bigiotteria).
E si concentra anche su alcuni dei suoi più noti clienti inglesi, dalla ballerina Margot Fonteyn alla principessa Margaret per la quale ha creato l’abito (in esposizione) per i suoi 21 anni.