Si rinnova l’appuntamento del red carpet a Cannes. Insieme agli abiti anche le calzature sono protagoniste.

[In cover:Mallika Sherawat indossa Salvatore Ferragamo]

Spettacolo nello spettacolo, il red carpet ormai è la performance più attesa del Festival del Cinema di Cannes. Una lezione di stile, nella maggior parte dei casi, dove oltre agli abiti sono protagoniste le calzature, quando si vedono spuntare sotto le sontuose mise con strascichi e strati di tulle e tessuto.

Le top griffe della moda sono tutte presenti sulla Croisette, – anche se Alberta Ferretti è l’asso piglia tutto – e si sfidano a colpi di look, mentre a camminare sul tappeto rosso sono le calzature dei nomi più prestigiosi del made in Italy, da Salvatore Ferragamo a Giuseppe Zanotti a René Caovilla, brand conosciuti in tutto il mondo per stile e qualità indiscussi.

CANNES, FRANCE: Irina Shayk wears Salvatore Ferragamo’s sandals walking on the Red Carpet during the Cannes Film Festival.

 

CANNES, FRANCE 13 maggio: Cindy Bruna wears Giuseppe Zanotti’s sandals while attending Fashion For Relief Cannes 2018 during the 71st annual Cannes Film Festival at Aeroport Cannes Mandelieu on May 13, 2018 in Cannes, France. (Photo by Mike Marsland/WireImage)

 

CANNES, FRANCE – MAY 13: Alina Baikova wears René Caovilla while attending Fashion For Relief Cannes 2018 during the 71st annual Cannes Film Festival at Aeroport Cannes Mandelieu on May 13, 2018 in Cannes, France. (Photo by George Pimentel/WireImage)

 

A farla da padrone sono i sandali, con tacchi alti e sottili e cinturino alla caviglia.
Di grande attualità quest’anno anche il tema della sostenibilità, che nelle calzature si è concretizzato nel modello in eco pelle, privo di solventi, creato da Giuseppe Zanotti per Petra Nemcova, attivista e influencer, che predilige materiali sostenibili.

CANNES, FRANCE May 14: Model Petra Nemcova attends the screening of “Blackkklansman” during the 71st annual Cannes Film Festival at Palais des Festivals on May 14, 2018 in Cannes, France. (Photo by Gisela Schober/Getty Images)

 

Una causa condivisa anche dal designer italiano attraverso l’iniziativa Green Carpet Challenge ideata da Eco-Age, e che in azienda si traduce nella sostenibilità nei processi creativi e produttivi del brand.