Animalia Fashion apre l’8 gennaio a Palazzo Pitti. In mostra abiti, accessori e gioielli.

[In cover: borsa Entomology Prada]

Più che una mostra di moda è un fantastico, iperbolico museo di storia naturale dove insetti, pesci, uccelli e conchiglie si ammirano su borse, calzature, abiti, gioielli, intervallati anche da veri animali impagliati, farfalle e insetti custoditi in teche o disegni tratti da antichi bestiari.

La mostra, curata da Patrizia Lurati, rimarrà aperta fino al 5 maggio 2019 a Palazzo Pitti, Museo della Moda e del Costume.

Un’incursione dunque nel rapporto fra la moda, negli anni che vanno dal 2000 al 2018, e gli animali, tema caro anche agli stilisti e fonte di ispirazione nelle forme e nei colori per abiti, accessori e intere collezioni. La Moda (e non solo l’Arte) come “scimmia della Natura”, si legge nel comunicato sulla mostra, e come favolosa scoperta delle meraviglie del mondo animale.

Ulisse Aldrovandi
Tavole di piante e animali, ms. 124, vol. IV, tav. 57
Biblioteca Universitaria di Bologna, © Alma Mater Studiorum Università di Bologna